Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Storie + Edipo Re di Sofocle

Giugno 16 - Luglio 17

Storie + Edipo Re di Sofocle in scena al Chiostro Nina Vinchi

Il 16 giugno 2020 si è aperta al Chiostro Nina Vinchi, “Spazi di Teatro”, la Stagione Estiva 2020 del Piccolo Teatro di Milano.

La prima rappresentazione “Storie” è stata anche trasmessa in diretta sul grande schermo di mare culturale urbano e così sarà per le repliche del 3 e del 17 luglio 2020.

Storie
Di e con Stefano Massini
Pianoforte Paolo Jannacci
Produzione Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa in collaborazione con Bubba Music

«Che cosa c’è prima di un testo? – dice Massini –. Semplicemente: la scintilla di una storia, l’innamoramento per la sua forza, per gli echi che contiene, e dunque la volontà di raccontarla. Solo che le storie si nascondono ovunque. Soprattutto oggi, nella proliferazione dei mezzi di comunicazione, in cui la bulimia del narrare a tutti i costi si traduce in valanghe di sequenze inutili. Scopri allora che all’alba del Terzo Millennio uno scrittore è innanzitutto questo: un rabdomante, un cercatore d’oro del Klondike, alla ricerca di vene sepolte, nascoste, sedimentate. Proviamo a farci strada nell’officina del racconto, laddove prende forma il viaggio antico dell’evocare, quel sistema di metafore e rimandi che Borges definiva incanto, magia, anatomia incredibile del reale. È l’anticamera di future storie, il prologo del non ancora detto, il Libro della Genesi in cui la creazione è ancora tutta da organizzare. In Principio fu il Verbo. Ovvero: niente esisteva, ma tutto cominciò a vivere nell’attimo stesso in cui qualcuno scelse la sua storia. E noi ci stiamo tutti dentro. È solo un gioco di specchi, in fondo».

Da mercoledì 17 a venerdì 19 giugno 2020, la programmazione continua con Gabriele Lavia e la lettura dell’Edipo Re di Sofocle.

«Aristotele considerava Edipo Re la “perfetta espressione del genio tragico greco”. L’opera è considerata il capolavoro di Sofocle e il modello assoluto dei meccanismi della tragedia greca. Una grave pestilenza, causata dall’ira di Apollo, colpisce il popolo di Tebe durante il regno di Edipo. Il “male” potrà essere sconfitto quando il colpevole dell’assassinio del Re sarà scoperto e punito. La trama della tragedia è l’indagine che Edipo stesso conduce per trovare il misterioso colpevole della morte del Re Laio che governava la città di Tebe prima dell’arrivo di Edipo. Finché l’assassino non verrà trovato e bandito dalla città, la peste contagerà Tebe. Edipo inizia subito la ricerca dell’assassino senza sapere che sta cercando se stesso. Lui stesso è il colpevole che dev’essere scacciato. Lui stesso è il male che contagia la città. L’uomo è sempre la causa dei mali degli uomini. Quell’uomo che aveva salvato la città svelando il mistero della “Sfinge” ora si scopre la causa del male di Tebe. Assassino del padre e sposo della madre. Giocasta si uccide impiccandosi. Edipo si acceca. Le grida di dolore di Edipo risuonano nel buio di una cecità che pare essere il destino dell’uomo. L’uomo spinto dal desiderio di conoscenza, fino alla propria rovina “…e se esiste un male peggiore del male, quel male fu dato a Edipo”». Gabriele Lavia

Orari: ore 21.30
Prezzi: Chiostro Nina Vinchi 5 euro | Mare Culturale Urbano ingresso gratuito
Informazioni e prenotazioni: tel.+39 02 42411889 | www.piccoloteatro.org

In caso di maltempo, gli spettacoli in programma al Chiostro, si sposteranno all’interno della sala del Teatro Grassi. Gli spettacoli in programma nei Municipi saranno annullati.

Didascalia.
Gabriele Lavia.
Foto Filippo Milani.

Luogo

Chiostro Nina Vinchi
via Rovello, 2
Milano, 20121 Italia
Telefono:
+39 02 42411889
Sito web:
www.piccoloteatro.org