The Wily Widow

0
the wily widow recensione teatro franco parenti 2019

THE WILY WIDOW

Di Stefania Montesolaro e Silvia Di Marco
Con Joseph Prestwich, Roderick O’Grady, Penelope Maynard, Stefania Montesolaro, Richard Stirling
Regia Vernon Thompson

Dal 12 al 17 marzo 2019 al Teatro Franco Parenti

Ambientato qualche mese dopo l’entrata in circolazione dell’euro nel nuovo millennio, in un palazzo veneziano che ha vissuto giorni migliori, The Wily Widow rilegge in chiave leggera le dinamiche della bramosia e dell’inganno con un lieve cenno alle pene della solitudine.

In scena, cinque personaggi che rievocano le maschere della Commedia dell’Arte: il truffaldino serioso e presuntuoso, l’imbroglione romantico, il servo sognatore, la vecchia governante impicciona e saggia, e l’aristocratica signora ingenua e un po’ viziatella.

Ispirato alla “Vedova scaltra” di Carlo Goldoni, lo spettacolo racconta le vicende di Donna Ilaria Guerini che due scaltri gentiluomini, Alfonse de Tocqueville e Frederick Tannenbaum, vorrebbero raggirare, ma nessuno è realmente come appare. Eccetto che per la governante e il servo che, dalla loro parte hanno la limpidezza della giovane età e il disinteresse della vecchiaia.

Scelte musicali ordinarie, cambi di scena anche per una sola manciata di minuti, chiusura lenta a concludere, sottotitoli a rilento, protagonista rigida, The Wily Widow fa sorridere nella sua allure inglese, ma è un po’ un pasticcio, se non fosse per l’energia degli attori e la calibrata recitazione della governante.

E perché, se ci andate oggi, mercoledì 13 marzo, la serata è a favore della Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus per il progetto Ospedale Pediatrico St Damien in Haiti.

—> THE WILY WIDOW dal 12 al 17 marzo 2019 al TEATRO FRANCO PARENTI oppure cerca l’EVENTO che fa per te nel CALENDARIO

About author

Babi Campi Falcone

Babi Campi Falcone

Mi occupo di teatro da una decina di anni e lavoro nell'ambito della comunicazione da qualche anno in più. Mi piace fotografare volti per strada. Mi piace costruire mobili. E mi piace leggere. Da Ariosto a Philip K. Dick, da Pinter a John Patrick Shanley. Ultimamente e inspiegabilmente - anche qualche libro sulla fisica quantistica e la teoria dell'universo olografico. Tra i viaggi più belli, 10 anni di psicoanalisi junghiana...

No comments

bestie di scena recensione teatro strehler 2017

Bestie di scena

All'inizio, c’è fatica: fianco al fianco, occhi negli occhi, stessi movimenti, stesso ritmo, fino allo sfinimento e oltre, ogni volta con rinnovato vigore. Quattordici attori ...